Libri / Ragazzi e Bambini / Il ritorno di Pongo
foto copertina
1209 Visite
Torna alla vetrina »

Il ritorno di Pongo

Francesca Papa

l'opera narra di un'altra delicata missione per Pongo, una tartaruga d'acqua dall'acume molto brillante, ormai diventata un investigatore privato. Al suo fianco ritroverà, nello splendido scenario del bioparco di Schonbrunn, Sandrino (commissario di polizia della comunità di Zoolandia), Penny (primo cittadino di Terracilandia), Andy (agente di polizia locale), infine l'indimenticabile Rughetta (ispettore-capo a Terracilandia). Tra sfide sempre più ardue e un rinnovato spirito di fiducia e complicità reciproca, riusciranno i protagonisti a vincere anche questa scommessa? Ai lettori l'ardua sentenza!

€ 9,00
Sconto 0% (€0.00)
Totale € 9,00

Consegna in 48h lavorative
Disponibilità immediata


Dettagli

Libro: Bianco & Nero
Formato: 14,8 x 21 (A5)
Copertina: Morbida
Pagine: 143
Categoria: Ragazzi e Bambini
Editor: Photocity Edizioni
Lingua: Italiana
ISBN: 978-88-6682-229-5

Biografia

foto autore FRANCESCA PAPA
Francesca Papa è nata a Terracina.
Attualmente vive a Roma.
Dopo aver pubblicato due favole per bambini, aventi come protagonista una buffa e simpatica tartaruga nelle vesti di commissario, decide di cimentarsi con il genere giallo.Con la Boopen ha già  editato Nero di bosco e Il Baglio segreto: quest'ultimo ha ricevuto una menzione con merito - sezione narrativa, nell'ambito del "Premio internazionale di letteratura Toscana in poesia 2011".

Stralci

1 Stralci

I CAPITOLO: SANDRINO E ANDY.

“Quante volte devo dirti di bussare prima di tuffarti sul mio tavolino?” – la voce fredda e decisa del commissario Sandrino rimbalzò nella stanza, intimorendo ancora di più il suo sottoposto. Grazie a quella forzata interruzione aveva dovuto interrompere un’importante partita di driver 2011: perciò di fretta nascose il piccolo volante dentro il primo cassetto e, riprendendo la sua solita aria accigliata, guardò l’agente di polizia fissandolo intensamente. “Scusi, ma fuori sta succedendo qualcosa di strano. E’ meglio se viene a controllare con le sue stesse pupille!” – Andy rispose di getto e alquanto trafelato, aspettando con ansia ulteriori istruzioni in merito. “Va bene… ho capito che qui se non prendo di petto la situazione, nessuno è in grado di gestire la minima emergenza!” – così dicendo, si infilò la giacca e il cappello; poi prese la sua pistola, caricata con getto d’inchiostro verde chiaro, proprio come il colore del suo morbido scudo dorsale, dirigendosi fuori l’ufficio con passo sicuro di se. Proprio dietro di lui c’era il poliziotto che l’aveva chiamato poco prima, già molto più rincuorato dalla sola presenza del suo commissario. Lo spettacolo, che si presentò davanti a loro, fu indescrivibile e inimmaginabile:

(Rif. Pagina 5)

Recensioni

Al momento non sono presenti recensioni