Libri / Gialli, Noir e Horror / TU ES PETRUS ...
foto copertina
2679 Visite
Torna alla vetrina »

TU ES PETRUS ...

LUIGI CUNTI

Opera prima dell’Autore, che si è cimentato in un appassionante ed avvincente thriller a sfondo storico-religioso. In tanti hanno già parlato – ed ancora parleranno – dei tenebrosi ed inconfessati misteri protetti dalle impenetrabili mura del Vaticano e di tutta la giostra, forse più ispirata da Satana che dallo Spirito Santo, che a volte ruota intorno all’elezione di un papa. Ma Luigi Cunti lo fa quasi sottovoce, sia pure con un’efficacia narrativa che cattura l’interesse del lettore fin dalla prima pagina, scavando nel profondo degli animi dei protagonisti e non sempre ciò che emerge rispecchia il comune senso della morale. Se a tutto ciò, poi, si aggiunge lo spauracchio di un’apocalisse più vicina di quanto si pensi, alle soglie della fatidica data del 21 dicembre 2012, e di un cardinale senza scrupoli, ultimo discendente di Arduino, primo re d’Italia, che, partendo dalla lontana Masino, nel Canavese piemontese, trama nell’ombra per farsi eleggere papa e che vorrebbe chiamarsi Pietro II, dando corpo alle oscure profezie di san Malachia e di Nostradamus, il quadro è completo e la tensione assicurata.

€ 16,00
Sconto 15% (€ 2,40)
Totale € 13,60

Consegna in 48h lavorative
Disponibilità immediata


Dettagli

Libro: Bianco & Nero
Formato: 14,8 x 21 (A5)
Copertina: Morbida
Pagine: 331
Categoria: Gialli, Noir e Horror
Editor: Photocity Edizioni
Lingua: Italiana
ISBN: 978-88-6223-805-2

Biografia

foto autore LUIGI CUNTI
Luigi Cunti è nato a Roccaromana (Caserta) nel luglio 1953.
È laureato in giurisprudenza presso l’Universita’ degli Studi “Federico II” di Napoli, con una tesi in storia del diritto romano.
Ha svolto per oltre quarant’anni la professione di segretario comunale.
Vive a Fiorano Canavese (Torino).

Le sue opere pubblicate:

Stralci

Al momento non sono presenti stralci

Recensioni

1 Commento presente. Media voto 5/5

RINA ZACCHIA 22/11/2011

Trama affascinante e più attuale e verosimile di quanto si possa pensare! Consiglio di leggerlo non solo agli appassionati del genere.

Voto: 5/5