Libri / Diari e Agende / Papà mi portava in bicicletta
foto copertina
7858 Visite
Torna alla vetrina »

Papà mi portava in bicicletta

Manuela Valletti Ghezzi

Una sera del 2003, dopo aver scoperto che il suo papà era malato di Alzheimer, l’autrice decide di aprire un blog per dare sfogo alle sue emozioni. Alla morte del padre rileggendo i suoi scritti si trova tra le mani uno straordinario racconto di vita vissuta dove interagiscono tutte le persone importanti della sua esistenza, perfino i suoi adorati cani Rhoda e Flora.
Da quel diario nasce Papà mi portava in bicicletta, un libro di grande umanità, un percorso di vita accanto ad un papà che si perde nel tempo ma che, nonostante questo, rimane una persona in grado di dare e ricevere emozioni.
E’ vero che i malati di Alzheimer non capiscono, non amano, non riconoscono? Il lettore scoprirà che non è così e che la chiave di volta per riuscire a comunicare con loro è l’amore. I malati di Alzheimer sono persone e la vita, anche parziale, che sono costretti a vivere, è un bene prezioso che va preservato fino alla fine


€ 11,00
Sconto 0% (€0.00)
Totale € 11,00

Consegna in 48h lavorative
Disponibilità immediata


Dettagli

Libro: Bianco & Nero
Formato: 14,8 x 21 (A5)
Copertina: Morbida
Pagine: 140
Categoria: Diari e Agende
Editor: Photocity Edizioni
Lingua: Italiana
ISBN: 978-88-6223-163-3

Biografia

foto autore MANUELA VALLETTI GHEZZI
Manuela Valletti, giornalista e scrittrice, è nata e vive a Milano, è sposata, ha due figli, un nipotino e uno Schnauzer Gigante di nome Flora.

Ha avuto da sempre la passione per lo scrivere, ma ha iniziato il suo percorso lavorativo all’Alfa Romeo nel settore Controllo Qualità.

Dopo una pausa di parecchi anni dovuta alla maternità e alla crescita dei figli, si è avvicinata alla politica ed è diventata consigliere della Circoscrizione 19, ora zona 8 di Milano, per 10 anni è stata Presidente delle Commissioni Educazione e Sanità.

È approdata al giornalismo negli anni ’80, è iscritta all’Albo Regionale della Lombardia.

Ha lavorato come freelance per molte testate e periodici, ha diretto alcuni giornali di settore.

Attualmente svolge il suo lavoro attraverso i suoi siti web: Cyberdogs Magazine, un periodico per chi ama cani e gatti fondato nel 1999, e Milano Metropoli, il sito della Comunità Virtuale di Milano.

Ha pubblicato diversi libri, tra questi: Qui Milano, che racconta la Milano on line ed è stato distribuito con un cd di supporto, " Dal profondo del cuore", "La leggenda del ponte arcobaleno" , "Solo per te" e Papà mi portava in bicicletta nel quale racconta con tenerezza i quattro anni trascorsi accanto al padre malato di Alzheimer.

La sua passione per i cani l’ha portata a fondare nel 2000 l’Associazione Proprietari Responsabili.

Ha fondato l’Associazione Il Ciclamino per aiutare i malati di Alzheimer e le loro famiglie

Ha fondato in memoria del padre, l’Associazione Culturale Ferdinando Valletti che si occupa di tenere viva la memoria nelle scuole e di promuovere iniziative culturali.

Stralci

5 Stralci

Paura

Il papà è un`altra persona, con lui sta diventando impossibile confidarsi o scambiare una qualche opinione, l`Alzheimer comincia a mostrare i suoi effetti anche in famiglia, sembra che tutto sia stato spazzato via: tenerezza, pazienza, comprensione e compassione sono ormai parole vuote, riemergono vecchi rancori e andare avanti diventa tanto difficile. La mia famiglia rischia di essere stritolata dalla situazione, abitiamo un piano sotto ai miei genitori e spesso mio padre scende da noi a cercare conforto e se non lo fa lui, lo fa mia madre...

(Rif. Pagina 13)

Recensioni

1 Commento presente. Media voto 5/5

alessandra guidi 02/12/2011

E` un libro bellissimo, fatto di una umanità straripante. Un modo nuovo, quello giusto, di affrontare una malattia come l`Alzheimer quando colpisce una persona che ci è molto cara. L`autrice mette a nudo tutto le sue paure e i suoi sentimenti di amore e di tenerezza per il padre ma anche la sua rabbia per non poterlo aiutare come vorrebbe. La sua crescita personale fatta di tanto dolore, ma anche di tanto amore, fanno di questo libro un capolavoro che tocca l`anima.

Voto: 5/5