Libri / Poesia / Opera Seconda
foto copertina
1041 Visite
Torna alla vetrina »

Opera Seconda

Fausto Giovanni Longo

In questo libro troverete le note e le opere di alcuni “artisti” che, umilmente hanno deciso di accompagnarmi in questa avventura. Peggio per loro si sono auto lesionati da soli, ma infondo l’artista è pazzo. L’artista è questo: per tanti un qualcosa o qualcuno strano per pochi è L’ARTE di far emozionare.

€ 11,00
Sconto 15% (€ 1,65)
Totale € 9,35

Consegna in 48h lavorative
Disponibilità immediata


Dettagli

Libro: Bianco & Nero
Formato: 14,8 x 21 (A5)
Copertina: Morbida
Pagine: 140
Categoria: Poesia
Editor: Photocity Edizioni
Lingua: Italiana
ISBN: 978-88-6682-473-2

Biografia

foto autore Fausto Giovanni Longo
Nato selvaggio, puro nell'anima. Nell'anno 1979 DOPO CRISTO, la, dove finisce la terra ( GAGLIANO DEL CAPO -LECCE), MA VIVO E SCRIVO E PENSO A SQUINZANO (Lecce).ho pubblicato su diversi siti online, ho un blog IO E FAUSTO. una pagina FB, dove pubblico. Ho più pensieri in testa che capelli e non si fanno pettinare facilmente.

Le sue opere pubblicate:

Stralci

2 Stralci

EMOZIONI IN APNEA (A BUON INTENDITORE... PRENDA FIATO!)

Ho conosciuto Fausto quasi per caso, leggendo qualche suo frammento, qualche suo pensiero... Incredibile! È stato come precipitare nell’abisso del suo cuore, nei suoi pensieri più reconditi... È stato guardarsi nello specchio e sentirsi raccontare chi ero, chi sono, similitudini di emozioni si riflettevano in modo quasi speculare. Avido di riscoprirmi, di conoscerlo, ho continuato a ricercare, a immergermi nel suo mondo privo di giorno e della notte, dove soste per riposare non trovano tempo per esistere: un viaggio in pura apnea, in un mondo sommerso di emozioni pure. Il suo, è un gioco di scrivere per simboli, astrazioni, metafore... Che solo lui può conoscerne il vero significato; un mondo variopinto di quello che è stato ed è la sua anima sinora. Eppure, eppure... Non per presunzione o arroganza i suoi pensieri, mi hanno rappreso l’anima, riaperto a ricordi, emozioni provate in primis sulla mia pelle; uno strano gioco di dissociazione ha fatto si che lui fosse il calamaio e io il barattolino dell’inchiostro dove intingere il pennino. Con Fausto si viaggia nella storia, nei complessi e astrusi pensieri della filosofia umana, nell’universo dell’emozioni che poi ramifica nella volta celeste per estendersi oltre i confini ultimi degli spazi siderali... Con Fausto si esce fuori la porta di casa dal chiarore fino al crepuscolo, si è al suo fianco si intravedono attraverso i suoi occhi: dolore, gioia, rabbia, nostalgia...Emozioni che divorano, corrodono la sua, la mia anima. Fausto è una specie, se così vogliamo dire, “in via di estinzione”... I poeti sono in via di estinzione; il suo coraggio di gridare, esprimersi, mi auguro non rimanga semplice urlo di Munch intrappolato in una tela o che dalla vetta di una montagna gli venga risposto da un muto eco di emozioni. Francesco Arena

(Rif. Pagina 8)

Recensioni

2 Commenti presenti. Media voto 4/5

massimo altavilla 18/10/2015

Piace tantissimo esplorare i mondi del poeta emergente. conosciuto lo scorso anno durante la città del libro a Campi. SNA (le). Mi ha colpito molto ed emozionato il suo viaggiare in mondi paralleli, quasi verosimili e alcuni ancestrali. Un pò Parini, un pò Ungaretti. Molto bravo.

Voto: 4/5