Libri / Narrativa / Un mondo dentro

Un mondo dentro

serena mazzone

Tre donne, tre paesi di origine e tre esperienze di vita diverse, sono punti di partenza destinati ad incrociarsi. Un paese lontano, immaginato, dipinto, studiato... che ora le avvicina e mescola i colori delle loro anime. L`India dell`incanto, dei libri sfogliati, della profonda religiosità, svelerà i suoi mille volti e permetterà finalmente al "mondo dentro" ciascuna di loro, di liberarsi e cantare, perchè per ognuno esiste un cammino da intraprendere fatto di scelte, di veli da sollevare per rivelare se stessi e scoprire un mondo nuovo.

€ 11,00
Sconto 0% (€0.00)
Totale € 11,00

Consegna in 48h lavorative
Disponibilità immediata


Dettagli

Libro: Bianco & Nero
Formato: 14,8 x 21 (A5)
Copertina: Morbida
Pagine: 135
Categoria: Narrativa
Editor: Photocity Edizioni
Lingua: Italiana
ISBN: 978-88-6682-410-7

Biografia

foto autore serena mazzone
Nata a Torino il 15/08/1976, il giorno di Ferragosto rinfrescato da un acquazzone … che ha caratterizzato anche per pochi istanti almeno tutti i futuri compleanni. Nata sotto il segno del Leone e nell'anno del Drago cinese … ma gli artigli ci hanno messo un bel po' a spuntare, però si sa le cose cambiano, e si spera sempre in meglio. Da bambina a mamma di due bimbe, da alunna ad insegnante di lingue straniere e sempre più spesso di sostegno … ovviamente perfettamente a suo agio nel mondo del precariato … Altre cose non cambiano e non si vogliono cambiare … Idealista per sperare in un mondo migliore, sognatrice per viaggiare ovunque anche solo attraverso un libro od un catalogo, scrittrice e fotografa sempre pronta a fermare emozioni sulla carta e scattare istantanee per conservare il ricordo del momento di bellezza, di pace, di Amore sempre cercato.

Le sue opere pubblicate:

Stralci

3 Stralci

Equilibrio (Maggie)

Tende leggere arancio e miele, fogli sparsi sul tappeto e la mia musica nell’aria e nella testa, mentre la penna si è infilata come suo solito tra le pieghe di una coperta o nel burrone tra divano e poltrona… No, forse non concluderò nulla neanche per questa sera, solo una nuvola di pensieri accartocciati tra di loro e fiabe che seguono un ritmo che forse non mi aiuta, mi distrae, da me, da lui, dal cane, da Peter, da Ale, da Vicky, dalla televisione, dalla pioggia che sta per precipitare… E intanto tu cosa fai? Come puoi resistere ancora, così piccolo tra punte di vento ghiacciato? Mantenere la tua calma, il tuo equilibrio quasi perfetto, cullandoti quando altri cadrebbero, solo per guardare un poco ancora dentro, dove io resto a braccia incrociate, capelli tenuti da un pinzone a farfalla e piedi nudi che scivolano dal tappeto al marmo. Adesso volto le spalle e mi decido. Mi è sempre piaciuta l’immagine di mordicchiare la fine di una matita con sguardo estraneo al mondo presente, rapita dal mio vortice di pensieri ed emozioni, eppure apparire fredda, sì, fredda, distante e magnetica. Una donna del mistero? Non solo, ben di più, semplicemente una donna. Eppure sul foglio sono presenti solo i margini violetti, i miei confini, ed è difficile andare oltre. Una pentola sul fuoco, l’aroma del rosmarino e una colonna di fumo e vapore mi riportano al mio giorno comune, quello che proprio di magnetico non conserva nulla. Torno e fuori dal vetro tu sei ancora lì, saltelli. Per il freddo o per una strana gioia? Dammene un po’. Più siamo piccoli più sorridiamo, anche se soffia un vento freddo che fa male tanto da togliere il fiato, combattiamo, come te passerotto in equilibrio sulla ringhiera...

(Rif. Pagina 1)

Recensioni

Al momento non sono presenti recensioni