Libri / Narrativa / i mondi paralleli di Jolao
foto copertina
1214 Visite
Torna alla vetrina »

i mondi paralleli di Jolao

mariano abis

le esperienze di un gruppo di reclusi minorenni che hanno deciso di scontare la pena in una comunità di riabilitazione e lavoro, il loro incontro con due personaggi che cambieranno il loro modo di vedere il mondo e ragionare, la nascita di personalità nuove e migliori, che sapranno farsi valere nella vita una vlta riacquistata la libertà.

€ 9,00
Sconto 0% (€0.00)
Totale € 9,00

Consegna in 48h lavorative
Disponibilità immediata


Dettagli

Libro: Bianco & Nero
Formato: 14,8 x 21 (A5)
Copertina: Morbida
Pagine: 86
Categoria: Narrativa
Editor: Photocity Edizioni
Lingua: Italiana
ISBN: 978-88-6682-374-2

Biografia

foto autore MARIANO ABIS
Mariano Abis nato a villasor il 20 06 1951 Percorso di vita: nasce da una non agiata famiglia di contadini, ma riesce a diplomarsi in chimica industriale , durante i suoi studi intraprende varie attività, tra cui spiccano la grafica e gli scacchi, dopo il diploma collabora in famiglia con il suo impegno di coltivatore , trova il tempo di dedicarsi per vari anni all'attività teatrale in qualità di tecnico audio luci e vice scenografo in teatro documento e fueddu e gestu, si sposa nel 1983, nascono i suoi due figli, angela e francesco, nel 2001 emigra prima in emilia (tre anni) poi in friuli (sette anni), là lavora in vitivinicoltura, acquisisce competenze, tramite corsi all'unitre di cormons, in sociologia, grafologia, enologia e psicologia, rientra in sardegna a fine 2010, diventa istruttore federale di scacchi, attualmente svolge il lavoro precario di operaio agricolo.

Stralci

2 Stralci

incipit

Sotto il sole il lavoro è duro, certo non basta un cappello di paglia e tre litri d`acqua fresca per sconfiggere il caldo, e tra le vigne tutti a sudare, bere e lavorare. Il lavoro della terra è uno dei più duri che esistono, niente aria condizionata, e lo sforzo fisico, unito alle condizioni climatiche, lo rendono particolarmente disagevole. Qualcuno fa questo lavoro per passione, ma non è il nostro caso. Qualcuno per garantirsi la paga giornaliera, ma non è il nostro caso. Qualcuno riesce a far trascorrere il tempo raccontando qualche sua avventura, o qualche storiella inverosimile, o facendo battute di spirito, sempre pronte ad uscire fuori così, senza averci pensato due volte. Ma non è il nostro caso. Ciascuno di noi non lavora in gruppo. Ciascuno di noi lavora con se stesso. Ma non per se stesso. Ciascuno di noi non ha ancora capito perché ha dato la sua disponibilità a questi sacrifici.

(Rif. Pagina 1)

Recensioni

3 Commenti presenti. Media voto 5/5

mariano abis 10/07/2013

un sentito grazie è doveroso per fz, si hai colto nel segno, per l`agricoltura, ma soprattutto per la vitivinicoltura, ho rinunciato ad un`attività che forse, oggi mi avrebbe consentito maggiori riscontri economici, ma tant`è, ciascuno di noi cerca la propria strada dove pensa di trovare soddisfazioni, e il lato economico , secondo me, non è da mettere al primo posto grazie fz

Voto: 5/5