Libri / Saggi / Un modo di parlare
foto copertina
3598 Visite
Torna alla vetrina »

Un modo di parlare

Luigi Rossi

In questi scritti di linguistica, psicanalisi, teoria della letteratura e critica di costume si va svolgendo una ricerca non preordinata sul linguaggio nelle manifestazioni della vita civile, oltre che nella produzione letteraria. Alle notazioni sulla retorica della comunicazione mediatica, sulla guerra e il terrorismo, la bioetica, il rapporto fra media e opinione pubblica, l'autore alterna brevi studi sui testi poetici, sulle formazioni dell'inconscio nella letteratura e gli aspetti pragmatici della comunicazione quotidiana. La parola di qualità, fa intendere l'autore, libera l'uomo dai tropismi del luogo comune e risolleva le sorti degli spiriti civili. L'uomo incide con lo stilo i segni che, almeno per qualche tempo, gli fanno dimenticare il luogo ove ha deposto la spada.

€ 16,90
Sconto 0% (€0.00)
Totale € 16,90

Consegna in 48h lavorative
Disponibilità immediata


Dettagli

Libro: Bianco & Nero
Formato: 14,8 x 21 (A5)
Copertina: Morbida
Pagine: 276
Categoria: Saggi
Editor: Photocity Edizioni
Lingua: Italiana
ISBN: 978-88-6223-817-5

Biografia

foto autore Luigi Rossi
Luigi Rossi è nato a Pontida nel 1940 e vive a Bergamo.
Si è laureato in Sociologia presso l'Università di Trento nel 1975 con una tesi di psicologia del lavoro supportata da una ricerca empirica: la tesi prende in esame le implicazioni simboliche dell'attività lavorativa e le dinamiche istituzionali sulla scorta di alcune formulazioni teoriche della psicanalisi inglese di impostazione kleiniana.
Psicologo e studioso di psicanalisi, si è occupato professionalmente di formazione dei docenti e di orientamento dei giovani nell'ambito di un'istituzione pubblica.
Ha pubblicato le raccolte di poesia Il vento e la luna nel 1995 e Il sorriso di Morgana nel 2002: in queste liriche qualcosa di inedito tenta di dirsi con parole non ordinarie e reclama una sorta di diritto alla bellezza, ad una verità sinora ignorata o negletta. Il nome di Morgana è un'allusione alla seduzione della parola poetica.
Nel campo della narrativa, nei racconti de' Lo sguardo indulgente di Cloto, pubblicato nel 1998, prende vita una vasta galleria di personaggi che cercano di comprendere i loro segreti disegni esistenziali, oltre l'accidentalità del vivere quotidiano. Allodola gentile allodola, pubblicato nel 2005, è una narrazione intorno alle varie stagioni della vita: i personaggi sono impegnati in una ricerca che, parafrasando Marcel Proust, si potrebbe qualificare come "ricerca del senso mancato".
Gli interessi più recenti di Luigi Rossi vertono su questioni di linguistica, di analisi dei linguaggi e di teoria della letteratura.

Le sue opere pubblicate:

Stralci

6 Stralci

UN MODO DI PARLARE Estratto da “Una certa indole italiana” Solleva la questione della capacità critica del cittadino italiano, intorpidito dal linguaggio dei mass media.

La propensione di una certa Italia distratta e frettolosa, desolidale e menefreghista, consumisticamente bulimica e intel- lettualmente astinente, allevata dalla nutrice edipicamente seduttiva della tivù con le sue pappine anaboliche, […] ha incontrato l’offerta di una ideologia fatta di salutismo, sincretismo, orientalismo, misticismo, naturismo, energetismo e oc- cultismo, un preparato sciropposo che ha l’effetto di indurre una gradevole sedazione generale, un torpore civile e culturale che sembra ridurre, sul momento, le asperità della vita e la complessità delle cose. Quale sorpresa, dunque, che prestigiatori, mangiafuoco, strologanti, guaritori ed esorcisti vi esercitino un florido business? […] L’Italia deve ancora crescere, ma deve farlo in fretta. In Italia v’è urgenza d’istruzione, di formazione e di ricerca. Di standard ben più elevati di cultura generale per tutti i cittadini. V’è urgenza di cultura scientifica più che di preparazione tecnica. Di linguaggio ben più che d’inglese. D’impresa cultu- rale almeno quanto di cultura imprenditoriale. D’intercultura oltre che d’internettismo. Di pulsione di sapere più che di passione per il saputo. Di curiosità per l’enigma piuttosto che di pratica enigmistica. […] Allora, solo allora la politica politicante dismetterà il vaniloquio rissoso e fuorviante del suo discorso. Solo allora il gossip ipertiroideo delle ciane nei mediatici cortili scemerebbe. I portaparola dovrebbero raccogliere anche la parola sorgiva del cittadino. Una parola finalmente autorevole, invece che autorizzata. Un cittadino governabile ma non più intellettualmente asservibile. Il potere, però, il potere politico oggi in Italia, è interessato a tutto questo?

(Rif. Pagina 112)

Recensioni

4 Commenti presenti. Media voto 5/5

Elisa Azzola 28/12/2012

Consiglio a chi ha voglia di migliorare il proprio lessico, a chi desidera una lettura attuale ma con radici culturali che contengono riferimenti a tutto il Novecento, a chi ama essere solleticato dai commenti provocatori di "Una certa indole italiana" (il capitolo da me preferito).... di acquistare il libro "Un modo di parlare" di Luigi Rossi. Ho avuto anche la possibilità di chiacchierare amabilmente con l`autore in occasione della presentazione del libro mesi fa e confermo che il libro rispecchia il suo essere, per nulla banale/scontato, anzi stimolante, di vasta cultura e diretto.

Voto: 5/5