Libri / Poesia / L`anidride e pochi spettri
foto copertina
2441 Visite
Torna alla vetrina »

L`anidride e pochi spettri

Franco Maffiodo

Poesie (1987-2008) Vicoli s'allungano, si montano la testa di vasi a pieni terrazzi, palminervie calate a chiome, forme d'edera fumante l'anidride e pochi spettri. da "L'anice stellato" L'anidride e pochi spettri è la prima delle tre raccolte contenute in questo volume a cui presta il titolo. La seconda è una silloge di poesie d'amore e l'altra, "Oltre i confini della mappa", è composta di versi più disimpegnate ma non meno rappresentative dello stile dell'autore, così come l'alternarsi di temi autobiografici - come in "Rosa" o "Al terzo piano"- ad altri d'immedesimazione - "Il primordio saluto"-, se non di distacco dalla visione terrena e temporale delle cose -"Le sue impronte all'ingresso".

€ 7,00
Sconto 15% (€ 1,05)
Totale € 5,95

Consegna in 48h lavorative
Disponibilità immediata


Dettagli

Libro: Bianco & Nero
Formato: 14,8 x 21 (A5)
Copertina: Morbida
Pagine: 92
Categoria: Poesia
Editor: Photocity Edizioni
Lingua: Italiana
ISBN: 978-88-6223-170-1

Biografia

foto autore Franco Maffiodo
Sono nato a Borgomasino, in provincia di Torino l’11 settembre 1965. Ora vivo a Cumiana. Con la poesia, ho cooperato a numerosi antologie e conseguito vari riconoscimenti in occasione di premi e rassegne letterarie nazionali sin dal 1987. Ho fatto parte della giuria del premio Città di Torino in un paio di occasioni e ho partecipato al IV edizione del Salone del Libro di Torino con opere inserite in un’antologia dedicata alla manifestazione. Nel 2005 un mio racconto, due poesie e un haiku sono stati pubblicati dalla rivista Writers Magazine Italia (Ed. DelosBooks). Al concorso di “Unpoeta.com” sono stato selezionato fra i vincitori e sono stato finalista nell’edizione 2004-05 del premio "De Palchi - Raiziss", al premio WMI per la poesia d’amore e alle edizioni 2004 , 2005 e 2007 del premio di poesia a tema sportivo ”Inpuntadipenna”, istituito dalla Bradipolibri Editrice. Ho pubblicato finora alcune raccolte a tiratura limitata o che comunque non sono uscite dai confini regionali e ritengo quindi “L’anidride e pochi spettri” la mia seconda opera prima.

Stralci

1 Stralci

Al terzo piano

Nonna Camilla era alla ringhiera. Pareva giudicare il mondo, ma così non era e nemmeno si sentiva più giudicata. Lei ascoltava, più dei nuovi, vecchi dolori.

(Rif. Pagina 61)

Recensioni

Al momento non sono presenti recensioni