Libri / Ragazzi e Bambini / Cuntame nnu cuntu!

Cuntame nnu cuntu!

Anna Messito

Dall`Introduzione: "Cuntame nnu cuntu!" era la richiesta frequente che una volta, quando non c`era la televisione, i bambini rivolgevano [...]. Ma li cunti piacevano anche ai grandi che, quando avevano occasione di riunirsi, si intrattenevano volentieri non solo ascoltando, ma anche raccontando a turno le fiabe, le favole, i racconti, gli aneddoti che ognuno conosceva [...]. Inoltre, il raccontare ed ascoltare cunti appassionava i bambini, che anche con questo sistema apprendevano l`importanza dell`educazione, acquisivano i valori indispensabili alla vita e sviluppavano la loro fantasia [...]; ma soprattutto serviva a rafforzare l`amicizia e a tramandare verbalmente un ricco patrimonio culturale che oggi, purtroppo, si è perduto quasi totalmente. E` stata proprio questa consapevolezza che mi ha spinta a mettere nero su bianco gli ultimi ricordi degli anni della mia fanciullezza e adolescenza [...]. Il mio auspicio più grande è però quello di riuscire a suscitare in chi leggerà queste pagine il desiderio di dire, soprattutto ai bambini [...]: “Te cuntu nnu cuntu”, per poter udire poi da loro la richiesta: “Cuntame nnu cuntu!”. Anna Messito (24/1/1935-2/4/2012) è nata ed ha vissuto a Squinzano. Dopo aver conseguito la Maturità Classica presso il Liceo "G. Palmieri" di Lecce si è laureata in Lettere presso l`Università degli Studi di Torino sotto il rettorato di Nicola Abbagnano, seguendo i corsi tenuti da luminari tra i quali Giovanni Getto, Edoardo Sanguineti, Marziano Guglielminetti, Augusto Rostagni, Luigi Pareyson, Aldo Bertini, S.E. Card. Michele Pellegrino, D`Arco Silvio Avalle. Ha insegnato inizialmente presso scuole superiori, e quindi, dai primi anni `70 al 1997, presso la Scuola Media di Squinzano. Da sempre appassionata di cultura e tradizioni locali, nel 1999 ha pubblicato con Rosanna Frisenna il volume "Squinzano di tutto un po`". I suoi manoscritti non pubblicati, da cui è stato tratto questo volume, includono poesie inedite, un`antologia di letteratura orale squinzanese (filastrocche, preghiere, favole e fiabe, racconti e aneddoti, ...) una raccolta incompiuta di ricordi del Paese e del modo di vivere della prima metà del `900, ed un vocabolario squinzanese con fraseologia e note d`uso che vanta oltre 8000 termini.

€ 14,00
Sconto 0% (€0.00)
Totale € 14,00

Consegna in 48h lavorative
Disponibilità immediata


Dettagli

Libro: Bianco & Nero
Formato: 17,5 x 24,75
Copertina: Morbida
Pagine: 168
Categoria: Ragazzi e Bambini
Editor: Photocity Edizioni
Lingua: Italiana
ISBN: 978-88-6682-649-1

Biografia

Stralci

Al momento non sono presenti stralci

Recensioni

Al momento non sono presenti recensioni