Libri / Economia e Finanza / Il commercio internazionale nel Mondo Antico

Il commercio internazionale nel Mondo Antico

Alessio Succa

L’età dei Grandi Imperi Euroasiatici (secoli I e II dopo Cristo), rappresentò una delle fasi storiche più importanti per il commercio su larga scala delle merci pregiate, come la seta, le resine profumate e le spezie. Lo sviluppo dei traffici internazionali, consentì ai popoli civilizzati del Mondo Antico (Romani, Parti, Kushan, Cinesi, ecc...) di raggiungere un livello elevatissimo di ricchezza e benessere, mai toccato nelle epoche precedenti. A differenza di quanto avvenne nei secoli passati, la crescita economico-finanziaria coinvolse anche le classi sociali intermedie (mercanti, banchieri, armatori, costruttori, artigiani), contribuendo così alla solidità dell’economia mondiale. Il presente volume esamina, dettagliatamente, le civiltà protagoniste di quel periodo straordinario e descrive, in modo esaustivo, i principali flussi commerciali che interessarono le culture più progredite dell’Europa, dell’Asia e dell’Africa.

€ 14,00
Sconto 0% (€0.00)
Totale € 14,00

Consegna in 48h lavorative
Disponibilità immediata


Dettagli

Libro: Bianco & Nero
Formato: 17,5 x 24,75
Copertina: Morbida
Pagine: 104
Categoria: Economia e Finanza
Editor: Photocity Edizioni
Lingua: Italiana
ISBN: 978-88-6682-907-2

Biografia

foto autore ALESSIO SUCCA
Alessio Succa è laureato in Economia Aziendale, presso l'Università degli Studi di Cagliari. Scrittore e consulente editoriale, collabora con diverse organizzazioni internazionali, specializzate nello studio delle civiltà antiche. Nel 2017 ha pubblicato il volume "Economia e Finanza dell'Impero Romano", molto apprezzato in ambito accademico.

Stralci

3 Stralci

Presentazione dell’opera [1]

Durante i primi due secoli dell’Era Cristiana, i grandi imperi euroasiatici (Impero Romano, Impero Partico, Impero Kushana e Impero Cinese) completarono il proprio percorso formativo e raggiunsero la piena maturità politica, culturale e socioeconomica. La stabilità interna dei super-Stati dell’antichità, fu la premessa alla creazione di una fitta rete di scambi commerciali, estesa su buona parte del Mondo Antico, dalle coste occidentali dell’Europa (bagnate dall’Oceano Atlantico) a quelle più orientali del continente asiatico (Oceano Pacifico). Tuttavia, in tale periodo storico, i traffici marittimi internazionali si concentrarono (soprattutto) nell’Oceano Indiano, autentico punto d’incontro per le civiltà afro-asiatiche più progredite. Il presente volume descrive, in modo accurato, le origini e l’evoluzione del commercio mondiale, specialmente nella fase di maggiore vitalità, corrispondente al II secolo dopo Cristo. A tal fine, il paragrafo introduttivo, fondamentale per la corretta comprensione degli argomenti successivi, analizza le principali dinamiche economico-finanziarie che interessarono l’Impero Romano degli Antonini e il “resto del Mondo”, quando la Città Eterna rappresentava il massimo centro di importazione e consumo.

(Rif. Pagina 7)

Recensioni

Al momento non sono presenti recensioni