Libri / Narrativa / ... come una stella cadente

... come una stella cadente

Mariolino Beluzi

c`è un momento della tua vita in cui senti che devi fermarti e ricordare. Ho provato a farlo, a fissare ricordi, emozioni e sensazioni sulle carta e ne è venuto fuori questo breve racconto che vorrebbe farvi entrare nei pensieri e nello stato d`animo dei protagonisti. Qualunque cosa succeda lasciate sempre un po` di posto all`amore, ma vivetelo giorno per giorno, lasciatevi andare alle emozioni e a quello che vi viene da dentro: amare non è mai un errore!

€ 5,20
Sconto 10% (€ 0,52)
Totale € 4,68

Consegna in 48h lavorative
Disponibilità immediata


Dettagli

Libro: Bianco & Nero
Formato: 14,8 x 21 (A5)
Copertina: Morbida
Pagine: 45
Categoria: Narrativa
Editor: Photocity Edizioni
Lingua: Italiana
ISBN: 978-88-6682-435-0

Biografia

foto autore MARIOLINO BELUZI
Nome d'arte, nasce nel 1961 in un paese della Toscana da padre operaio e madre casalinga, primogenito di tre fratelli. Frequenta la scuola superiore nella vicina Firenze ma, dopo la maturità, la morte prematura del padre lo costringe a sospendere gli studi e ad accettare un'offerta di lavoro nella stessa Firenze, dove ad oggi vi continua a lavorare presso una multinazionale. Le sue mansioni attuali lo hanno portato a viaggiare spesso nelle maggiori città europee. I recenti passati sviluppi della sua situazione familiare, sempre più verso un vicolo cieco, gli fa affidare "alla carta" i pensieri, le situazioni e le emozioni che di volta in volta lo travolgono, ancora però in modo frammentario. In occasione di una nuova improvvisa quanto inaspettata storia d'amore, questi scritti inizialmente slegati tra loro diventano una specie di diario da cui, nel 2013, un po' per gioco, un po' per passione e voglia di raccontarsi dà vita al suo primo breve racconto.

Le sue opere pubblicate:

Stralci

3 Stralci

Il mattino del giorno dopo

È difficile trovare le parole per descrivere il turbinio di sensazioni che ho dentro. Non mi sono nemmeno girato indietro perché altrimenti sarei voluto correre di nuovo in macchina o sarei rimasto a guardare che si allontanava con un senso di vuoto crescente.

(Rif. Pagina 13)

Recensioni

Al momento non sono presenti recensioni