Libri / Poesia / Anima Nuda
Anima Nuda
Brazir

Anima nuda: così mi presento con questo libro, così dovrebbe trovarsi chi si accinge a leggermi. Comunicazione, condivisione, apertura, osmosi: qualcosa che passa da me ad altri, un fluido che vuole essere vita. Brevitas, così presento le mie poesie e i miei pensieri: poche parole a catturare attimi tramite l’obiettivo dell’anima. Una comunicazione ridotta all’osso, all’apparenza semplice, ma che in realtà vuole scavare l’essere come la goccia scava la pietra. Alcuni componimenti sono Haiku, altri Senryu, altri semplicemente poesie brevi (massimo 6/7 versi), come mi piace definirle, pennellate su una tela bianca. Da quando ho ripreso a scrivere ho sempre cercato di arrivare all’essenziale, centrare il “problema” con un’unica freccia scoccata da un arco. Con l’invito di non fermarsi all’apparenza, ma a cercare di spostare lo sguardo oltre le parole stampate vi lascio all’anima contenuta in queste poche pagine, con la segreta speranza di riuscire a scaturire un pensiero oltre a ciò che appare; solo in quel momento potrò ritenere compiuto il mio comunicare.

€ 9,00
Sconto 15% (€ 1,35)
Totale € 7,65

Consegna in 48h lavorative
Disponibilità immediata


Dettagli

Libro: Bianco & Nero
Formato: 14,8 x 21 (A5)
Copertina: Morbida
Pagine: 80
Categoria: Poesia
Editor: Photocity Edizioni
Lingua: Italiana
ISBN: 978-88-6682-482-4

Biografia

Brazir
"Brazir (Fabio Bombelli) nasce nel 1972, a Milano dove tutt'ora vive e lavora come impiegato in una agenzia di viaggi, tra le più grandi in Italia, specializzata nel Business Travel.*
Sposato nel 1998, padre dal 1999, è impegnato in attività di volontariato.
Ama la lettura, la muisca, la fotografia e quasi ogni forma d'arte, anche quella di nuova generazione digitale.
Scrive da autodidatta i suoi pensieri dal 1984 al 1995 per poi riprendere dal 2005 ad oggi.
Non si considera poeta, ma piuttosto fotografo di pensieri.
Supportato dai commenti positivi ricevuti pubblica nel 2008 il suo primo libro: Fotografie di Pensieri.
Per ulteriori informazioni e/o contatti http://www.brazir.it o brazir72@gmail.com"

Stralci

5 Stralci

Inizio PRefazione

Si sa che ogni poeta è figlio del suo tempo e del suo ambiente, anche se poi esprime contenuti perenni - e in ciò sta la sua capacità di stimolare il senso della bellezza nei lettori. Sicuramente, Brazir lo è pienamente fin dall’inizio, con quella “brevitas” che rimanda alla contemporaneità dei cinguettii, alla rapidità delle comunicazioni virtuali: ma si tratta di lampi che svelano emozioni altrimenti celate, epifanie di dei – e di fantasmi – nascosti tra le pieghe della coscienza. Già, perché tra le parole Twitter e Brevitas c’è qualche differenza: il cinguettìo è un suono, la brevità è la misura del tempo ma, spiega il dizionario latino, anche la misura della percezione di sé come persona limitata. C’è del dolore, nella brevitas, allora, ma anche una grandezza: l’uomo, dice Pascal, può certamente essere un fuscello sbattuto dal vento, ma è un fuscello che pensa: [continua]

(Rif. Pagina 4)

Recensioni

Al momento non sono presenti recensioni