Libri / Scienze Umane / Affettività e apprendimento nella relazione educativa
foto copertina
1783 Visite
Torna alla vetrina »

Affettività e apprendimento nella relazione educativa

Massimo Melani

La relazione autentica e ricca di tensione affettiva che gli insegnanti istaurano, impostano e coltivano con gli studenti determinano nelle menti e anche nel cuore degli alunni una’irripetibile creazione di emozioni da trasformarsi in significati, nozioni e conoscenze: un’acquisizione di competenze fuori dal comune.

€ 7,50
Sconto 0% (€0.00)
Totale € 7,50

Consegna in 48h lavorative
Disponibilità immediata


Dettagli

Libro: Bianco & Nero
Formato: 14,8 x 21 (A5)
Copertina: Morbida
Pagine: 31
Categoria: Scienze Umane
Editor: Photocity Edizioni
Lingua: Italiana
ISBN: 978-88-6682-233-2

Biografia

foto autore MASSIMO MELANI
Massimo Melani ha conseguito la Maturità artistica ad indirizzo musicale presso il Liceo classico "F. Petrarca" di Arezzo nel 1989, si è diplomato in Tromba al Conservatorio "Cherubini" di Firenze nel 1991 perfezionandosi poi con il trombettista Pierre Thibaud. Parallelamente ha studiato Analisi e Composizione sotto la guida di Fabio Lombardo, continuando successivamente presso lo stesso Conservatorio con D. D'Ambrosio e R. Riccardi, iniziando ad approfondire le tematiche legate alla ricerca nei campi della composizione, dell'analisi musicale, nelle sperimentazioni didattiche, che hanno prodotto collaborazioni e realizzazioni di progetti di vario genere. Non ancora diplomato ha ottenuto l'idoneità all'Orchestra Giovanile Italiana. Nel 1992 ha partecipato alla costituzione dell'Associazione Crescendo (associazione musicale e centro culturale) di Pian di Scò (AR), in cui svolge attività didattica e di cui è stato direttore artistico dal 1992 al 1996 e di direttore generale dal 1997 al 2002, anno in cui è stato tra gli artefici della fondazione della Biblioteca "A. Vannucci" di Faella (AR). Dal 2003 è presidente dell'associazione. Nel 1996 ha costituito il gruppo CoverQueen (formato da 16 musicisti, caratteristizzato dalla fusione timbrica di strumenti classici, moderni e voci) in qualità di compositore-arrangiatore e solista, con il quale ha realizzato nel 1997 il cd musicale "Promotion". Nel 1999 ha guidato il gruppo CoverQueen in una lunga serie di manifestazioni concertistiche, culminate con il concerto al Palasport di Firenze con più di 3000 spettatori; la settimana successiva ha incontrato a Londra Roger Taylor (batterista dei Queen) al quale ha presentato i propri lavori. Nel Luglio del 1999 con il gruppo CQ ha composto, eseguito e registrato brani facenti parte della compilation Videofestival Live, alcuni brani sono stati proposti per radio, per televisione e satellite. Dal 2000 realizza progetti di laboratori ritmico-vocali per bambini della scuola materna e di educazione e formazione musicale presso varie scuole pubbliche. Nel 2003 ha frequentato presso il Centro Toscano di Musicoterapia -CE.TO.M- di Firenze (riconosciuto dalla Regione Toscana) due stages di corsi di musicoterapia. Nell'Agosto 2004 è stato tra gli artefici del progetto Connective. Da Ottobre 2004 è docente di tromba presso l'Accademia musicale di Firenze e la Scuola di musica comunale di Scandicci (FI). Nel 2005 ha frequentato un corso di direzione d'orchestra con Alessandro Pinzauti e un corso di direzione corale e tecnica vocale con Ida Maria Tosto. Oltre ad insegnare tromba e trombone, musica d'insieme, teoria, analisi in alcuni istituti e scuole di musica ha collaborato con numerosi musicisti (M. Cosottini, M. Guerrini, M. Bonechi, F. Caldini, O. Odori, A. Pisani, Amit Arieli, G. Cifariello, B. De Franceschi, O. Lacagnina, M. Manganelli,...). Ha suonato in numerose formazioni strumentali da camera e orchestrali sia classiche (Orchestra da camera di Firenze, Orchestra del Conservatorio di Firenze, Tibiarum Concentus, Orchestra della Cattedrale di Fiesole, Orchestra "Cantico Novo"), contemporanee (Connective, Grim-Italia -Music Improvisation Research Group-), sia in Big band's, che jazz e ha assistito artisti di musica leggera (Piero Pelù, Aleandro Baldi, Lorenzo Cherubini, Antonella Ruggiero, Paolo Riviera,...). Ha collaborato nell'arrangiamento di alcuni brani dell'ultimo cd uscito in Cina del gruppo Soler (soul & pop rock) in collaborazione con il produttore e compositore Daniele Bao. Da Settembre 2008 è docente di strumento musicale (tromba e trombone) presso la scuola media "Cesalpino" di Arezzo.

Stralci

1 Stralci

Stili didattici dell’insegnante "affettivo"

Pur riconoscendo che la determinazione e l’espansione della personalità si fondano sul potere di autocostruzione che è proprio di ogni individuo, anche l’insegnante svolge una rilevante funzione nei processi di differenziazione e strutturazione dell’io dell’alunno. Il docente che intende realmente aiutare l’alunno in modo da attuare la pienezza del suo potenziale educativo è mosso da autentico amore pedagogico ed è pertanto un insegnante affettivo, che vuole aiutare lapersona ad elevarsi per il suo bene. L’autentico interesse del docente per il discente è un’esperienza emozionale, dove la condivisione del percorso formativo si fonda su un rapporto di autentica reciprocità senza la quale l’evento educativo sarebbe davvero condizionamento e coercizione. L’insegnante deve porsi in maniera equidistante nei confronti degli autoritarismi (che si esprimono nella dominanza degli educatori, che limitano e costringono il comportamento degli educandi) e dei permissivismi e scegliere di essere guida autorevole e quindi di percorrere l’itinerario del dialogo, dello scambio e della reciprocità comunicativa. Il docente è guida autorevole, se viene riconosciuto dagli alunni come persona che possiede competenze oggettive e normative, e quando, per la sua parziale o relativa accettata superiorità, interviene attraverso funzioni orientative e regolative.

(Rif. Pagina 18)

Recensioni

Al momento non sono presenti recensioni