Libri / Poesia / Un passaggio verso le emozioni
foto copertina
2286 Visite
Torna alla vetrina »

Un passaggio verso le emozioni

GIORGIA CATALANO

La prima impressione che ho avuto, dopo la lettura di queste liriche, è stata quella di una carezza gentile agli occhi e al cuore del lettore, proprio perché una poesia bisogna soprattutto ascoltarla nel profondo e nel silenzio del proprio cuore; anzi, bisogna rileggerla, per assaporarne nuove sfumature e interpretazioni a ogni rilettura. Siamo di fronte a un poetare fluido, ricco di musicalità, indulgente verso elisioni e apocopi, un poetare spontaneo, ma che a volte si prodiga in raffinate figure retoriche, come nelle metonimie di “Porta Palazzo”, o come negli accusativi alla greca di “Sogno di neve”, o come in “Ali d’un falco”, in cui abbiamo la raffinata figura del chiasmo... A cura di Emanuele Marcuccio

€ 8,14
Sconto 10% (€ 0,81)
Totale € 7,33

Consegna in 48h lavorative
Disponibilità immediata


Dettagli

Libro: Bianco & Nero
Formato: 14,8 x 21 (A5)
Copertina: Morbida
Pagine: 64
Categoria: Poesia
Editor: Photocity Edizioni
Lingua: Italiana
ISBN: 978-88-6682-321-6

Biografia

foto autore GIORGIA CATALANO
Mi chiamo Giorgia Catalano. Mi è sempre piaciuto scrivere e, fin da ragazzina, mi sono sempre espressa in versi, ma ho scritto anche dei racconti e sto terminando la stesura di un romanzo. Molte mie liriche sono state pubblicate su antologie di autori vari, pubblicate da case editrici come Aletti, GDS, Pagine e Collettivi Poetici. Significativa è la mia presenza con 5 componimenti poetici sul libro d'arte: "I sogni e le stelle" EGS Edizioni, 2011 Lendinara (PD); alcune poesie sono state pubblicate su riviste letterarie on line ed una è stata letta durante la trasmissione radiofonica "L'uomo della notte" condotta da Maurizio Costanzo, su Radio Uno. Nel settembre 2011 sono intervistata dall'autore e direttore artistico del blog letterario: "Vetrina delle Emozioni", Emanuele Marcuccio. Sempre nel 2011, Rainews, mi dedica uno spazio sul blog poetico dedicato agli autori inediti. Ho ricevuto diverse segnalazioni a concorsi letterari nazionali per poesie e racconti dei quali sono autrice ed una menzione speciale, per una silloge poetica, al Premio Calicantus indetto dall'Associazione Culturale Tindari Patti di Tindari (ME). Sono stati premiati, al secondo posto, una lirica ("Per te, Piccola"- concorso bandito da mammaoggi.it) ed un racconto "Tra le vie di Prignano" partecipante ad un contest letterario. Alcune liriche sono anche state pubblicate su "Le pagine del Poeta - Ugo Foscolo" (agenda 2012) e "Le pagine del Poeta - Oscar Wilde" (agenda 2013), dalla casa editrice Pagine di Roma, nonché, sempre da detto editore, è stato stampato un calendario a me dedicato per il 2013. Il critico Luciano Domenighini recensisce alcune mie liriche contenute nella recente pubblicazione della mia opera prima: "Un Passaggio Verso le Emozioni" Photocity Edizioni, 2012 - Pozzuoli (NA), da cui prende il nome il mio blog personale.

Le sue opere pubblicate:

Stralci

5 Stralci

SOFFIO DI EOLO

Vibran le foglie su rami/ canuti,/ dipinte di caldi colori./ Odo la voce del vento,/ di un dì lontano, il lamento. (...)

(Rif. Pagina 21)

Recensioni

8 Commenti presenti. Media voto 5/5

Enza Iozzia 28/03/2013

Sono sufficienti poche righe per comprendere che il tema più sentito dalla scrittrice concerne la vulnerabilità umana e il suo tramutare attraverso il tempo. Il concetto viene espresso con struggente passione e anche con discreta tecnica della parola scritta. Giorgia Catalano, classe 1971, ha scritto queste liriche tra il 2010 e il 2012 e, pur essendo la sua prima raccolta individuale, ha già pubblicato come coautrice in diverse antologie. Il volumetto non è un semplice libro di poesie, ma è una vera e propria rappresentazione emozionale della vita; una sorta di romanzo fatto di conquiste, fallimenti, gioie, dolori da condividere col lettore. L`autrice inoltre osserva, scruta, indaga, sente il mistero che avvolge la vita, ne coglie i segreti, le angosce, i dolori e li racconta, li trasmette all’animo umano attraverso la scrittura di questo libricino. Dopo aver letto più volte questa breve raccolta di liriche, mi è venuta in mente una frase di Dante Alighieri con la quale concludo il mio breve commento su di un libro che consiglio vivamente: "Niente dà più dolore che il ricordare i momenti felici nell`infelicità".

Voto: 4/5